Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: Il Pil rischia di perdere un altro 0,2% rispetto al precedente trimestre.Un segno di ulteriore di involuzione nel contesto in cui l'economia e' ferma. Secondo questa nostra previsione nel terzo trimestre il Paese potrebbe entrare n una condizione di recessione tecnica. Preoccupati
Eni; Pirani (Uiltec):
Eni; Pirani (Uiltec): "Noi vogliamo rinnovare il contratto. Il 4 luglio sciopero generale degli addetti del settore Energia-Petrolio"
Il giudizio di Paolo Pirani su intesa Luxottica firmata ieri
Il giudizio di Paolo Pirani su intesa Luxottica firmata ieri
Industria; Pirani (Uiltec):
Industria; Pirani (Uiltec): "Iniziato il percorso per il rinnovo del Ccnl Gas e Acqua. Puntiamo ad un epilogo positivo in tempi accettabili"
La Uiltec e l'Amref insieme per l'Africa
La Uiltec e l'Amref insieme per l'Africa
Paolo Pirani su Twitter:
Paolo Pirani su Twitter: "Pronti a mobilitarci per il rinnovo del CCNL Energia Petrolio
Quel che divide sindacati e Confindustria Energia nel negoziato per il rinnovo del Ccnl dell’Energia e Petrolio
Quel che divide sindacati e Confindustria Energia nel negoziato per il rinnovo del Ccnl dell’Energia e Petrolio

Energia-Petrolio: Pirani (Uiltec): “Domani sarà un grande sciopero generale”

3 luglio 2019

L’appello all’astensione al lavoro di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nazionale

“Domani sarà una giornata di mobilitazione, testimonianza, mobilitazione e lo sciopero generale dovrà realizzare il massimo della partecipazione”. Così Paolo Pirani ha presentato la posizione sindacale rispetto allo sciopero generale di otto ore previsto per domani nel settore Energia-Petrolio. “Dobbiamo – ha ribadito il leader sindacale- fare in modo che la negoziazione per il rinnovo contrattuale nel settore specifico ritorni nel suo alveo naturale rispetto all’inversione di marcia, repentina ed improvvida, attuata dalle parti datoriali. Noi vogliamo fare il contratto del Ccnl scaduto lo scorso dicembre e lo sciopero di domani sarà utile a determinare le condizioni per un epilogo positivo in tal senso. Sono in gioco la dignità del lavoro e quella degli addetti del settore in questione; la speranza e la prospettiva delle persone dal punto di vista umano e professionale; la determinazione utile alla stabilizzazione dei lavoratori precari. I giovani abbisognano di futuro ai giovani e questa esigenza insopprimibile non può esser loro negata. I lavoratori hanno la necessità di giuste retribuzioni e le nostre richieste in ambito salariale devono trovare soddisfazione. Mai come in questo caso lo sciopero più che una cosa contro, rappresenta la voglia di ritrovare un senso di appartenenza e fiducia nel mondo che produce, attraverso l’attuazione concreta di diritti, tutele e valori. Domani sarà un giorno importante per chi lavora nel settore dell’Energia e del Petrolio. Domani ci sarà una grande astensione dal lavoro. Domani sarà un grande sciopero!”

Ufficio Stampa Uiltec

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network