Industria; Pirani (Uiltec): “Per far crescere il Paese occorre investire nel manifatturiero ed in infrastrutture materiali come la Tav”

5 dicembre 2018
Dichiarazione di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec

“La crescita economica rallenta in Europa, ma è ancor più debole in Italia. Se non si riparte investendo in modo adeguato sull’industria saranno guai”. Così Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nazionale ha commentato i dati dell’indice IHS Markit PMI nell'Eurozona dove a novembre si registra il valore più basso dall’autunno del 2016. “In questo contesto –sottolinea Pirani- L'Italia è tuttavia rimasta la nazione con la prestazione più debole, con una ulteriore contrazione per il secondo mese consecutivo. Un dato che non depone bene, anche se il manifatturiero ancora tiene. Ci vogliono precise scelte di politica industriale per risollevare il settore e, soprattutto, ulteriori risorse a supporto”. Il dirigente sindacale ha rivolto un pensiero anche all’incontro odierno tra imprese e governo a Palazzo Chigi: “Il sindacato – ha concluso Pirani- da tempo immemore chiede investimenti da destinare alle infrastrutture materiali e digitali del Paese, indispensabili per il rilancio dell’industria e di conseguenza di tutta l’economia nazionale. Anche la linea ferroviaria Torino-Lione non deve fermarsi e fanno bene le imprese e le tante associazioni favorevoli all’opera a sostenerla presso l’esecutivo. Dobbiamo rimanere agganciati al treno dell’economia continentale e non perdere più terreno dagli altri Paesi europei”.

Ufficio Stampa Uiltec

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network