Sogin; Pirani (Uiltec): “Il piano illustrato dall’Ad Desiata abbisogna di scelte di sostegno da parte del governo che deve intervenire al più presto”

9 gennaio 2019

La dichiarazione di Paolo Pirani, Segretario generale della Uiltec

“Oggi la Sogin ci ha illustrato il piano delle attività dal 2019 al 2022 e i contenuti mostrano oggettive difficoltà relative ad un’efficace gestione dei rifiuti nucleari nel nostro Paese a causa di una vera e propria crisi di sistema.

Su questo tema siamo intenzionati a confermare un incontro specifico al  Ministero dello Sviluppo economico, come concordato in precedenza”. Così Paolo Pirani, Segretario generale della Uiltec ha giudicato l’incontro, tenuto nel pomeriggio, tra Luca Desiata, Ad della società Sogin e le delegazioni dei sindacati di categoria. “Dai dati illustrati –ha spiegato Pirani- è emersa una ennesima riduzione del volume delle attività previste in tutti i siti rispetto ai programmi originari, una realtà che determinerà ulteriori ritardi e confermerà  il costante aumento dei costi complessivi. E’ evidente una vera crisi di tutto il sistema e Sogin  necessita dell’intervento urgente del governo. I costi su base annua risultano superiori ai 200 milioni di euro, mentre quelli complessivi ,che traguardano la fine attività fino al 2050, ammontano ad un  valore superiore ai 7 miliardi di euro. Si tratta di una situazione difficile che impone scelte immediate di sostegno”.

Ufficio Stampa Uiltec

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network