Livorno, scoppia un serbatoio nel porto; due operai perdono la vita, uno è grave. Pirani: “È inaccettabile! Implementare prevenzione e sicurezza e accertare le responsabilità”

28 marzo 2018
“Si tratta dell’ennesimo inaccettabile incidente che ci deve spingere ad incrementare le azioni di prevenzione in tutti i settori”. Così il segretario generale Uiltec, Paolo Pirani, in merito al grave incidente verificatosi nel porto di Livorno in cui hanno perso la vita due operai e un altro è in gravi condizioni.

In particolare l’esplosione si sarebbe verificata in un serbatoio nel porto industriale, dove si stavano svolgendo lavori di manutenzione in un serbatoio che conteneva acetato di metilene. Secondo le prime informazioni i due operai deceduti sarebbero dipendenti di una ditta specializzata nelle bonifiche. Sono attualmente in corso tutte le verifiche. “Occorre accertare le responsabilità – ha spiegato il leader sindacale -, perché incidenti e infortuni avvengono con maggiore frequenza per le attività di manutenzione e terziarizzazione. Non è ammissibile assistere passivamente a queste tragedie, occorre implementare l’impegno della sicurezza sui luoghi di lavoro”.
Il segretario generale e la Uiltec tutta esprimono il massimo cordoglio e si stringono attorno alle famiglie delle vittime.

Copyright © 2013 UILTEC - All Rights Reserved.