Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: “Bene il ritrovato dialogo con l’Europa. Ora investimenti a favore dell’industria, riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori, salvaguardia dei contratti nazionali”
Covid-19 - Comunicati, circolari ed aggiornamenti
Covid-19 - Comunicati, circolari ed aggiornamenti
Dai. Aiuta chi ci aiuta
Dai. Aiuta chi ci aiuta
Uiltec e Amref: Azionista della Salute
Uiltec e Amref: Azionista della Salute

Pil; Pirani (Uiltec): “Senza una coerente politica industriale non si va lontano”

1 agosto 2019
Dichiarazione di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nazionale

“La crisi diffusa a livello globale nel 2018 ancora adesso fa sentire i suoi effetti in Italia. La ricchezza nazionale non cresce, ma è il settore industriale che segna l’allarme rosso. Ci vogliono investimenti privati e pubblici rivolti ad infrastrutture materiali ed immateriali, coordinati attraverso una coerente politica industriale che ancora non c’è. I numeri diffusi ieri dall’Istat e oggi dal Centro Studi di Confindustria sono indicativi e rappresentano il rischio concreto di una nuova recessione per la nostra economia.  Se esistono precisi segnali di un ulteriore rallentamento del manifatturiero tedesco, quello italiano, di conseguenza,  non potrà che crollare ulteriormente. Se qui da noi cala di nuovo la produzione industriale è come se l’economia nostrana provasse a reggersi in piedi senza più avere la spina dorsale. E’ evidente che oltre agli investimenti, per rialzare la schiena, ci vuole una vera e propria riforma del fisco da parte del governo che riduca il cuneo fiscale e permetta la crescita di salari e pensioni. In caso contrario non si va lontano”.
Ufficio Stampa Uiltec

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network