Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: “Bene il ritrovato dialogo con l’Europa. Ora investimenti a favore dell’industria, riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori, salvaguardia dei contratti nazionali”
Con noi per ripartire sicuri
Con noi per ripartire sicuri
Dai. Aiuta chi ci aiuta
Dai. Aiuta chi ci aiuta
La notte per il Lavoro
La notte per il Lavoro
Uiltec e Amref: Azionista della Salute
Uiltec e Amref: Azionista della Salute

Lavoro; Pirani (Uiltec): “Lo Statuto dei lavoratori asse portante della ricostruzione del Paese”

20 maggio 2020
Il segretario generale della Uiltec nazionale ha celebrato il cinquantesimo anniversario dello Statuto dei lavoratori al Consiglio territoriale di Vicenza

“Lo Statuto dei lavoratori non rappresenta solo la storia iniziata cinquant’anni fa, ma deve riguardare il futuro caratterizzata dalla persona al centro del lavoro, ma soprattutto al centro del Paese”. Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec nel corso dei lavori del corso del Consiglio territoriale di Vicenza, tenuto in diretta sul canale You Tube del sindacato che rappresenta i tessili, i lavoratori dei settori dell’energia e della chimica. “Tutto sta cambiando intorno a noi –ha continuato Pirani- ed in ogni luogo, purtroppo, mantenendo le distanze sociali. Mezzo secolo fa, attraverso la virtuosa costituzione del lavoro, i l lavoratori stessi diventavano cittadini di diritto nel posto dove realizzavano la loro preziosa attività. Ora dobbiamo ricostruire il Paese e lo Statuto dei lavoratori rimane uno degli assi portanti dell’attesa rinascita civile ed economica”. Per il leader della Uiltec i valori dello statuto dei lavoratori vanno mantenuti: “La dignità del lavoro –ha ricordato- il riconoscimento dei diritti dei lavoratori, ma soprattutto l’individuazione del soggetto che dovesse far valere questi diritti ch’era l’organizzazione sindacale. Questi elementi imprescindibili vanno ora collegati con i cambiamenti contingenti e le modalità conseguenti: il web, per esempio come diritto universale; la formazione idonea; il diritto alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Di fatto dobbiamo passare dal lavoro a domicilio ad un reale smart working, tenendo, però presente che ai lavoratori occorrerà garantire un’essenziale prospettiva di socialità. La Uiltec crede alla determinazione di un Patto per il Paese, ma si tratta di un’intesa che abbisogna necessariamente di due pilastri condivisi, ovvero il Patto per la Salute e quello verde per un’economia sostenibile”.
Ufficio Stampa Uiltec

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network