Testo scorrevole

Paolo Pirani scrive su Twitter: “Bene il ritrovato dialogo con l’Europa. Ora investimenti a favore dell’industria, riduzione del cuneo fiscale per i lavoratori, salvaguardia dei contratti nazionali”
Oggi Paolo Pirani ospite Rainews24
Oggi Paolo Pirani ospite Rainews24
Ripartire dal lavoro
Ripartire dal lavoro
Uiltec e Amref: Azionista della Salute
Uiltec e Amref: Azionista della Salute
Uiltec e Progetto Sud-UIL insieme in Argentina
Uiltec e Progetto Sud-UIL insieme in Argentina

Lavoro; Pirani (Uiltec): “Occorre rinnovare i contratti! Non esiste contrattazione senza investimenti nell’innovazione”

8 settembre 2020
Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, intervenuto all’attivo delle strutture del sindacato dei lavoratori tessili, dell’energia e della chimica che ha analizzato la contrattazione del settore chimico-farmaceutico.

“Occorre rinnovare i contratti scaduti e quelli scadenza. E’la fondamentale risposta che sindacati imprese possono dare al Paese per aiutarlo a ritrovare la strada della ripresa. Ci vogliono determinazione e senso di responsabilità, ma è ciò che bisogna fare”. Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, nel corso all’attivo delle strutture del sindacato in questione che ha analizzato la contrattazione del settore chimico-farmaceutico. La riunione sindacale, a cui hanno partecipato, tra gli altri, la segretaria confederale della Uil Tiziana Bocchi ed il presidente della Fondazione Adapt, Francesco Seghezzi, si è tenuta in videoconferenza, con una parte dei relatori presenti fisicamente nella sede nazionale della Uiltec, ubicata in via Po a Roma. “Il problema da porre a Confindustria –ha ribadito Paolo Pirani- non è impostare il confronto sul rapporto tra salario e produttività, ma su innovazione e la produttività stessa. Non ci può essere contrattazione se non esiste innovazione, realizzata attraverso adeguati investimenti. Da questo presupposto scaturiscono la partecipazione e la dinamicità contrattuale. La produttività aumenta solo se si investe nell’innovazione e solo successivamente può determinarsi il cambiamento della prestazione di lavoro anche attraverso una diversa gestione dell’orario relativo alla prestazione professionale. E’ bene ricordare, ad esempio, che il settore chimico-farmaceutico ha fatto una buona contrattazione nazionale ed una buona contrattazione aziendale, con contenuti di rilievo, perché in questi ambiti le aziend , leader in Europa, hanno concretizzato investimenti innovativi da decenni e praticato una continuità del sistema relazionale tra le parti”. Poi, un cenno all’incontro tra Confindustria e sindacati confederali, tenuto ieri pomeriggio: “E’ un bene – ha continuato Pirani- che il vertice degli imprenditori si sia impegnato a rinnovare il contratto della sanità privata scaduto da ben 14 anni. Ma per quanto ci riguarda ci attendiamo a breve il rinnovo del contratto della gomma-plastica, e poi di quelli del tessile, della ceramica, dell’occhialeria. Ed il mondo dell’industria attende il rinnovo, tra gli altri, di quelli degli alimentaristi e dei metalmeccanici. Bisogna rinnovare i contratti!”.
Ufficio stampa Uiltec

Previdenza sanitaria integrativa

Previdenza complementare

UILTEC - Via Po, 162 – 00198 – Roma
Tel. (+39) 06.88.81.15.00
Fax (+39) 06.86.32.19.05
Email: segreteria.nazionale@uiltec.it
Pec: uiltecnazionale@pec.uiltec.it

uiltec mail

Social Network