Contratto Artigiani Moda/Chimica/Ceramica. Ecco l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto

}

04 Mag 2022

Aumenti medi: 66 euro per il settore moda; 70,09 euro per il settore Chimico, Gomma Plastica e Vetro; 66,26 euro per Ceramica, Terracotta, Gres e Decorazione Piastrelle

Verrà aumentata di 4 euro la quota di versamento per l’ente bilaterale per le prestazioni integrative

Nel tardo pomeriggio di oggi è stata sottoscritta l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del settore artigianato della chimica, della moda e della ceramica, tra le rappresentanze sindacali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e le rappresentanze delle associazioni datoriali Confartigianato, CNA, Claai, Casartigiani.

Il contratto coinvolge una platea di 250.000 lavoratori di cui 155.000 in circa 60 mila aziende per l’artigianato Moda e 95.000 lavoratori in 40 mila aziende per il settore chimico. Scaduto il 31 dicembre 2018, avrà vigenza fino al 31 dicembre 2022.

Leggi il comunicato stampa

Potrebbe interessarti
Energia; Pirani: “Ci vuole,mai come ora, un tetto al prezzo del gas”

Energia; Pirani: “Ci vuole,mai come ora, un tetto al prezzo del gas”

Dichiarazione di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec “Porre un tetto al prezzo del gas è cosa buona e giusta. Lo proponiamo da tempo; lo stesso hanno fatto imprese come Eni; è giunto il momento che il governo si faccia sentire presso la Commissione europea...