google-site-verification=4D8saRoM28MTNhOV0nH9Dgk9S5jtxbcNlNggLLQ3Eos

Lavoro; Pirani: “Impegnati a diffondere una nuova cultura della sicurezza e della prevenzione”

}

28 Apr 2021

La dichiarazione di Paolo Pirani, in occasione della giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro

Il 17 maggio webinar della Uiltec intitolato “#girolevitespezzate2021”

“Dobbiamo impegnarci nel diffondere una nuova cultura della sicurezza e della prevenzione nel nostro Paese attraverso azioni di formazione sui comportamenti delle lavoratrici e dei lavoratori, ma soprattutto nella cultura di tutte le persone”.

Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, il sindacato dei lavoratori dei settori tessile, dell’energia e della chimica, in occasione della giornata mondiale per la salute e sicurezza sul lavoro, che si celebra oggi, per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sul tema dei lavoratori morti e feriti sui luoghi di lavoro. A livello mondiale sono oltre 2 milioni e settecentomila i morti ogni anno per cause di lavoro: infortuni mortali o malattie collegate al lavoro; 1 morto ogni 12 secondi; 6000 morti al giorno.

Il 17 maggio la Uiltec terrà un webinar per celebrare l’azione sindacale svolta dall’organizzazione medesima a favore della lotta contro gli infortuni sul lavoro.

L’evento che segue quelli già tenuti nei due anni precedenti si intitolerà “#girolevitespezzate2021”.

Il 17 maggio per la Uiltec è la data simbolo della lotta alle morti sul lavoro.

“La sicurezza sul lavoro – ha continuato Pirani – è un tema che riguarda tutti, dobbiamo incrementare le discussioni a partire dalla scuola, a tutti i livelli, affinché la percezione del rischio aumenti, sia adeguata, per stimolare tutte le persone ad una attenzione maggiore sulla sicurezza. Soprattutto per la politica, la sensibilità di chi ci amministra deve aumentare, deve essere al centro delle attività di ogni politico, ma anche di ogni datore di lavoro, delle grandi aziende multinazionali. Una cultura che deve svilupparsi verso un concetto di ‘lavoro sostenibile’, dove la sostenibilità è data dai diritti, da un lavoro adeguato, in termini economici, sociali, ed anche di sicurezza”.

La Uiltec nazionale, a partire da oggi, dedicherà una vera e propria campagna di comunicazione a favore della cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

“Il Sindacato – ha concluso il leader della Uiltec – è fortemente impegnato sul tema suddetto, attraverso la contrattazione collettiva per migliorare le condizioni di lavoro: a livello nazionale, a livello aziendale. Lo facciamo anche con le continue azioni di supporto per i nostri delegati sindacali mediante formazione, per aumentare le competenze e capacità di intervenire nelle situazioni di rischio. Lo facciamo attraverso la sensibilizzazione praticata anche nei mondi dello sport, della scuola, dell’arte. Non ci fermeremo finché non raggiungeremo la meta di zero morti sul lavoro”.

Ufficio Stampa Uiltec

Potrebbe interessarti
Il giusto equilibrio nell’uso delle fonti energetiche

Il giusto equilibrio nell’uso delle fonti energetiche

Articolo di Paolo Pirani su Il diario del lavoro Non vi è rosa senza spine, ma vi sono parecchie spine senza rose “Non vi è rosa senza spine, ma vi sono parecchie spine senza rose” osservò argutamente il filosofo Schopenhauer. Potrebbe essere perfino la foto del...