google-site-verification=4D8saRoM28MTNhOV0nH9Dgk9S5jtxbcNlNggLLQ3Eos

Lavoro; Pirani: “Più forti di ogni silenzio; non si può tacere il dramma delle morti sul lavoro”

}

12 Ott 2021

Flash mob della Uiltec presso il monumento delle vittime sul lavoro nel piazzale Giulio Pastore a Roma

Siamo fortemente impegnati a salvaguardare i temi della salute, prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, azienda per azienda. Lo abbiamo scritto e ripetuto più volte: per noi una commessa non vale una vita

Le parole di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, nel corso dei lavori dell’esecutivo nazionale del sindacato stesso, tenuti questa mattina nell’Auditorium dell’Inail

“Siamo fortemente impegnati a salvaguardare i temi della salute, prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, azienda per azienda. Lo abbiamo scritto e ripetuto più volte: per noi una commessa non vale una vita.

Su questo giusto presupposto abbiamo lavorato per attuare il dialogo fondamentale tra parti sociali e governo, arrivando alla firma dei protocolli di sicurezza tra noi, Confindustria e l’Esecutivo. Ma occorre fare di più con risorse appropriate per favorire prevenzione, formazione e controlli”.

Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec che oggi è intervenuto ai lavori dell’esecutivo del sindacato stesso tenuti presso l’Auditorium della sede Inail, in piazzale Giulio Pastore a Roma.

All’evento hanno preso parte, tra gli altri, Pier Paolo Bombardieri, segretario generale della Uil; Romina Mura, presidente della Commissione Lavoro della Camera dei deputati; Franco Bettoni, presidente INAIL; Domenico Nese, presidente dell’Associazione “#girolevitespezzate”.

L’appuntamento sindacale è stato caratterizzato da un “flashmob” nel piazzale limitrofo allo spazio dell’Auditorium Inail dove si erge il monumento alle vittime sul lavoro. “Più forti di ogni silenzio”,  è stato il motto diffuso per sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma delle morti e degli incidenti sul lavoro.

Il leader della Uiltec ha stigmatizzato gli atti di violenza subiti il 9 ottobre dal sindacato “Nel pomeriggio di sabato prossimo, saremo in piazza San Giovanni a Roma per ribadire l’impegno per un Paese antifascista e ricordare la necessità di trovare soluzioni ai problemi importanti che affliggono l’Italia.

La manifestazione del 16 ottobre rappresenta l’esigenza di una vera e propria mobilitazione nazionale a favore della democrazia e del lavoro”.

Ufficio Stampa Uiltec

Potrebbe interessarti
Il giusto equilibrio nell’uso delle fonti energetiche

Il giusto equilibrio nell’uso delle fonti energetiche

Articolo di Paolo Pirani su Il diario del lavoro Non vi è rosa senza spine, ma vi sono parecchie spine senza rose “Non vi è rosa senza spine, ma vi sono parecchie spine senza rose” osservò argutamente il filosofo Schopenhauer. Potrebbe essere perfino la foto del...