google-site-verification=4D8saRoM28MTNhOV0nH9Dgk9S5jtxbcNlNggLLQ3Eos
b

Lavoro; Pirani: “Prediligere il modello partecipativo”

}

09 Set 2021

Lo ha detto il segretario generale della Uiltec, Paolo Pirani, che oggi ha partecipato a Roma ad una sessione di lavori della Scuola di Relazioni industriali

Nel momento in cui scegliamo di sostenere modelli partecipativi è fondamentale condividere tutte le informazioni relative alle parti impegnate nella trattativa negoziale

“Nel momento in cui scegliamo di sostenere modelli partecipativi è fondamentale condividere tutte le informazioni relative alle parti impegnate nella trattativa negoziale”.

Lo ha detto Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, che oggi ha preso parte alla sessione pomeridiana della Scuola di relazioni industriali, tenuta a Roma presso la sala “Federico Fellini” a Cinecittà.

La suddetta Scuola, inserita presso il Dipartimento di Scienze sociali ed economiche dell’università “La Sapienza” di Roma e della rivista “Il Diario del Lavoro” ha caratterizzato i lavori odierni con delle simulazioni di trattative negoziali tra parti sindacale e datoriale a cui hanno preso parte una trentina di giovani, tra quadri sindacali ed aziendali, partecipanti al corso di relazioni industriali.

“Il contratto nazionale -ha continuato Pirani -è fondamentale per tutelare i lavoratori dal punto di vista normativo ed economico. I protocolli sulla sicurezza condivisi tra imprese e lavoratori in tempo di pandemia sono poi diventati legge.

Una conquista basata sull’azione responsabile del sindacato. Si deve procedere a livello contrattuale condividendo il percorso ed evitare ogni azione unilaterale. Questa è la forza innovativa dell’intesa contrattuale, come conseguenza fisiologica della trattativa negoziale.

E’ fondamentale mettere al centro la persona nei processi produttivi e del lavoro. Il modello partecipativo aiuta in questo senso”

Potrebbe interessarti