Nucleare: Pirani, ‘Bene riflessione Ue su fonti, preso atto fallimento strategia energetica’

}

02 Gen 2022

Paolo Pirani intervistato oggi dall’agenzia di stampa Adnkronos

‘Ma in Italia è irrealistico, puntare invece su gas naturale con ripresa estrazione’

Sulle fonti rinnovabili “c’è una riflessione dentro all’Europa, in relazione a una presa d’atto di un fallimento di una strategia energetica che sta provocando danni sociali ed economici e una perdita di capacità di concorrenza e di autonomia energetica del nostro Continente”.

Lo dice, all’Adnkronos, il segretario generale della Uiltec, Paolo Pirani, secondo il quale “l’Italia è un esempio di questa situazione e lo vediamo con questa corsa delle bollette ormai fuori controllo”.

Quindi, continua, “ben venga questa riflessione. Riferita al nostro Paese interessa soprattutto la questione del gas naturale, se però accompagnata da una ripresa della possibilità di estrazione dello stesso, perché altrimenti non serve a nulla”.

Mentre, aggiunge Pirani, “per quanto riguarda il nucleare, l’importante è che l’Italia sia impegnata nella ricerca delle tecnologie di nuova generazione. Per il resto non è una scelta realistica. Basti pensare che dopo aver speso miliardi, non siamo in grado di aver individuato il sito nazionale” per la discarica dei rifiuti radioattivi.

Ufficio Stampa Uiltec

Potrebbe interessarti
CCNL Chimico Farmaceutico: Varata la piattaforma per il rinnovo

CCNL Chimico Farmaceutico: Varata la piattaforma per il rinnovo

180 euro la richiesta dei sindacati per il triennio L’assemblea unitaria di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil ha varato la piattaforma rivendicativa per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del settore chimico-farmaceutico per triennio 1° luglio 2022 - 30...