Lavoro; Pirani: “Impegnati a costituire un’efficace rete di protezione per la sicurezza dei lavoratori”

}

17 Mag 2021

Oggi il sindacato dei lavoratori tessili, dell’energia e della chimica ha celebrato in diretta sul proprio canale YouTube l’evento “#girolevitespezzate2021”.

Costruire condizioni e comportamenti sicuri attraverso unità di intenti, attenzione e prevenzione

Oggi il sindacato dei lavoratori tessili, dell’energia e della chimica ha celebrato in diretta sul proprio canale YouTube l’evento “#girolevitespezzate2021”. Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec: “Costruire condizioni e comportamenti sicuri attraverso unità di intenti, attenzione e prevenzione”

“Una vita non vale una commessa”. Lo ha ribadito Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec, nel corso del Webinair “#girolevitespezzate2021”, andato in onda questa mattina sul canale YouTube del sindacato dei lavoratori tessili, dell’energia e della chimica. Da due anni a questa parte il sindacato in questione celebra il 17 maggio come una giornata dedicata ad “una nuova cultura della sicurezza” per raggiungere l’obiettivo di “costruire condizioni e comportamenti sicuri” attraverso “unità di intenti, attenzione e prevenzione”.

Nel corso della diretta gli spettatori collegati hanno seguito una sequenza dei filmati dedicati alle iniziative Uiltec degli anni precedenti come il giro ciclistico ‘Le vite spezzate’, sia quello reale del 2019 che quello virtuale del 2020. Tra gli ospiti della manifestazione anche l’attrice Rosalia Porcaro che ha messo in scena un suo monologo riferito al ricordo delle tante vittime “che non sono bianche, ma nere, coi contorni grigi”.

“Le moderne tecnologie – ha ribadito Pirani- non devono far morire le persone quando vanno e stanno al lavoro. Occorre investire tutte le risorse che ha a disposizione l’Inail, triplicare le assunzioni degli ispettori del lavoro, far rispettare le leggi. Il tema delle morti sul lavoro è di grandissima attualità. Condividiamo la campagna ‘Zero morti sul lavoro’ promossa dalla Uil”, saremo alle assemblee coi lavoratori il prossimo 20 maggio e parteciperemo alla seguente settimana di mobilitazione sulla sicurezza, così come hanno stabilito i sindacati confederali.

E’ inaccettabile che si continui a contare dall’inizio dell’anno la media di tre morti quotidiane nei luoghi dove si lavora. La produzione non può essere considerata solo col fine del profitto, ma l’organizzazione del lavoro deve essere fondamentale per porre la persona al centro del ciclo produttivo. Andremo avanti sostenendo formazione e prevenzione, come pilastri strutturali di un’azione sindacale da trasferire nel dialogo con l’intera società. La Uiltec c’è e ci sarà per costituire un’efficace rete di protezione dei lavoratori”.

Ufficio Stampa Uiltec

Guarda il video dell’evento sul nostro canale Youtube

Potrebbe interessarti
Quale futuro per il petrolchimico di Porto Marghera?

Quale futuro per il petrolchimico di Porto Marghera?

Secondo Pirani il progetto per un hub dell’idrogeno a Porto Marghera costituirebbe un’ipotesi di alto livello e vaste potenzialità In quest’ottica sarebbe conseguenziale un piano di assunzioni rivolte alle nuove generazioni e caratterizzato da competenze innovative Il...

La scossa della crescita

La scossa della crescita

L’economia italiana, malgrado le tante avversità di questa stagione difficile, ancora una volta dimostra di avere la forza per rialzarsi. Persino quando vorrebbero innovare fanno proposte capaci di dare voce alla protesta degli interessi di oggi, ma non capaci di...