Lavoro. Pirani: Transizione energetica serva a riformare e non a distruggere industria

}

16 Lug 2021

Paolo Pirani intervistato dall’agenzia di stampa Dire

“La crisi è ancora molto presente e sta mordendo l’industria, la transizione energetica rischia di essere un processo di deindustrializzazione se non si determinano delle vere politiche industriali”.

Lo sottolinea il segretario generale della Uiltec, Paolo Pirani.

Interpellato dalla ‘Dire’, il sindacalista spiega: “Oggi abbiamo un’opportunità per evitare la chiusura delle aziende ed è l’utilizzo dell’accordo sulle 13 settimane di cassa integrazione, che consentirebbe, se accompagnato da scelte industriali e da un utilizzo razionale dei fondi europei, di disegnare un processo di rilancio del nostro paese in termini di politiche industriali, per una transizione energetica che trasformi l’industria e non la distrugga”.

Solo così, conclude il sindacalista, “il Paese riprende il proprio cammino e ruolo a livello livello internazionale”.

Potrebbe interessarti
Gruppo Hera Revoca sciopero dello straordinario del 24 giugno 2024

Gruppo Hera Revoca sciopero dello straordinario del 24 giugno 2024

Nella nottata del 18 giugno, dopo un’ intera giornata di trattativa, è stata siglata dalle Segreterie Nazionali, Coordinamento Nazionale RSU e vertici aziendali l’ipotesi di accordo sui temi della vertenza aperta da mesi in Hera. La lunga mobilitazione messa in atto...

Lavoro; Raffaglio: “Vincere la sfida contro il dumping contrattuale”

Lavoro; Raffaglio: “Vincere la sfida contro il dumping contrattuale”

Livia Raffaglio, Segretaria nazionale della Uiltec, oggi alla tavola rotonda “Le relazioni industriali: presentazione dell’Osservatorio sulla legalità e lotta al dumping contrattuale”, nel corso dell’Assemblea pubblica di Assosistema-Confindustria a Roma. “La sfida al...