Sindacato; Pirani: “Un risultato storico per la nostra organizzazione nel rinnovo delle Rsu Nel sito Pirelli di Settimo Torinese. Avanti così”

}

20 Mar 2022

Dichiarazione di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec

Un risultato elettorale che non ha precedenti. Non siamo ancora la prima organizzazione sindacale nel sito della Pirelli di Settimo Torinese, ma se la tendenza si confermerà siamo destinati a diventarla

“Un risultato elettorale che non ha precedenti. Non siamo ancora la prima organizzazione sindacale nel sito della Pirelli di Settimo Torinese, ma se la tendenza si confermerà siamo destinati a diventarla. Grazie a candidati, eletti e sostenitori delle liste Uiltec. Le nostre congratulazioni al gruppo dirigente della Uiltec piemontese, alle Rsu locali e a quanti hanno creduto in noi. Siamo orgogliosi e soddisfatti”.

Così Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec ha commentato l’esito del rinnovo della Rsu nel sito della Pirelli ubicato a Settimo Torinese dove l’organizzazione sindacale in questione ha conquistato conquista ben 8 seggi sui 21 disponibili, crescendo in termini di voti e di delegati sindacali eletti , passando dai 6 seggi precedenti agli 8 attuali, tra cui un delegato eletto nel collegio degli impiegati.

Dallo scrutinio finale è emerso che si sono recati alle urne 1073 aventi diritto al voto, di cui 983 operai e 90 impiegati.

Le liste della Uiltec hanno ricevuto 344 consensi nel collegio degli operai e 29 in quello degli impiegati.

La Filctem ha avuto 12 delegati sindacali nella Rsu (11 nel collegio operai ed uno in quello degli impiegati).

Il rimanente seggio del collegio operai è stato attribuito alla sigla S.I. Cobas.

“Avanti cosi’!”, ha chiosato Paolo Pirani.

Ufficio Stampa Uiltec

Potrebbe interessarti
Per evitare la recessione

Per evitare la recessione

Articolo di Paolo Pirani su Il diario del lavoro E’ tempo che la classe operaia dica la sua anche sui maggiori problemi industriali... “E’ tempo che la classe operaia dica la sua anche sui maggiori problemi industriali…”, era il riformismo di Bruno Buozzi. Da allora...