Energia. Uiltec: il 30 Sciopero contro art. 177 del codice appalti e licenziamenti

}

25 Giu 2021

Paolo Pirani intervistato da agenzia Dire

No a questo articolo del codice degli appalti. Aboliamo le leggi inique, non pensi questo governo di togliere il blocco dei licenziamenti e mantenere delle leggi che consentano il licenziamento delle persone

“Il 30 giugno sciopero generale di tutti i lavoratori del settore luce e gas per abolire una legge iniqua e ingiusta, l’articolo 177 del codice degli appalti che prevede che a fine anno 150 mila lavoratori e lavoratrici almeno dovranno essere messi in mobilità, ovvero avviate le procedure di licenziamento per quegli eroi che nel momento più difficile della pandemia hanno contribuito a mandare avanti il Paese e che oggi si vorrebbe cancellare con un tratto di penna”.

Così il segretario della Uiltec, Paolo Pirani, che spiega: “questa legge dice che l’80% delle attività delle aziende di servizio pubblico date in concessione, quelle della luce, del gas e le aziende di servizi pubblici che danno dei beni ai cittadini dovrebbero essere date in appalto”.

Quindi lo sciopero serve a dire “no a questo articolo del codice degli appalti. Aboliamo le leggi inique, non pensi questo governo di togliere il blocco dei licenziamenti- continua il sindacalista- e mantenere delle leggi che consentano il licenziamento delle persone”.

“Il sindacato- continua Pirani- si sta battendo con determinazione in tutta Italia perché queste ingiustizie vengano eliminate e rivolgo un appello il 30 giugno di scioperare tutti, uniti e compatti, perché si possa guardare con maggior speranza al futuro, a dei servizi che siano ad alto valore industriale, che diano dei veri servizi, che facciano crescere l’Italia, per un vero sviluppo”, conclude il sindacalista.

Ufficio Stampa Uiltec

Potrebbe interessarti
CCNL Chimico Farmaceutico: Varata la piattaforma per il rinnovo

CCNL Chimico Farmaceutico: Varata la piattaforma per il rinnovo

180 euro la richiesta dei sindacati per il triennio L’assemblea unitaria di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil ha varato la piattaforma rivendicativa per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del settore chimico-farmaceutico per triennio 1° luglio 2022 - 30...